G7 Salute a Milano: mancano impegni finanziari concreti

G7 Salute a Milano: mancano impegni finanziari concreti

 

 

COMUNICATO STAMPA

G7 SALUTE

MILANO 5-6 NOVEMBRE 2017

 

Il G7 Salute, che si è concluso oggi a Milano, poteva essere l’opportunità di fare la differenza per la presidenza italiana. Se gli intenti politici sono apprezzabili, nella dichiarazione manca l’impegno dei paesi G7 a investimenti finanziari concreti e quantificabili e alla realizzazione di un piano di azione operativo che garantisca l’attuazione di tutte le iniziative riportate.

Cambiamenti climatici, salute delle donne, resistenza agli antibiotici sono state le tematiche protagoniste del summit milanese.

Read More

La nuova agenda 2030: seminario Gcap

La nuova agenda 2030: seminario Gcap

Il 25 settembre 2017 ricorre il secondo anniversario dell’approvazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, e sono già due gli incontri di monitoraggio tenutisi a New York presso l’High Level Political Forum, relativamente allo stato della recezione ed applicazione di questo approccio a livello globale.

Read More

Osservatorio AiDS al G7 di Taormina 2017

Scatti da Taormina 2017

 

Djenab Diallo, originaria della Guinea Conakry e vive in Belgio dal 2000, dottoressa specializzanda in ginecologia, è ambasciatrice del network europeo End Female Genital Mutilation.

Manal Tahtamouni, ginecologa giordana, ex direttrice dell’Institute for Family Health of the Noor Al Hussein Foundation ad Amman. Ex collaboratrice dell’Oms, è oggi fortemente impegnata come consulente freelance sul tema delle violenze di genere.

Lella Costa, attrice scrittrice doppiatrice italiana, voce narrante al Forum della società civile internazionale organizzato da Gcap – Coalizione italiana contro la povertà

Stefania Burbo, focal point Osservatorio AiDS e co-portavoce Gcap

 

Qui trovate comunicati e rassegna

 

 

 

G7: il rischio di una occasione persa

G7: il rischio di una occasione persa

G7, IL RISCHIO DI UN’OCCASIONE MANCATA?
La pagina bianca della dichiarazione di Taormina non deve diventare una pagina nera

Alla vigilia del Summit di Taormina, la società civile internazionale esprime forte preoccupazione: “Si rischia un grave nulla di fatto su tante sfide globali, dalla crisi umanitaria in Africa al cambiamento climatico ai flussi migratori. C’è il pericolo che vengano accantonati anche impegni come l’Agenda 2030, sottoscritta nel 2015 da ben 200 stati. Bastano 2 anni a far dimenticare le nostre responsabilità nei confronti di tutti i popoli della terra? Noi non ci stiamo!”.

Il G7 di Taormina che avrà inizio tra pochi giorni ha luogo in un momento storico in cui il panorama geopolitico è in profonda trasformazione. “Questa però non può essere una giustificazione per non agire” dichiarano i portavoce della Coalizione italiana contro la povertà (GCAP Italia) Massimo Pallottino e Stefania Burbo, in rappresentanza di oltre cento organizzazioni della società civile internazionale impegnate sui temi dello sviluppo, della sostenibilità ambientale e dei diritti. “Siamo estremamente preoccupati che il G7 di Taormina sia non solo un’opportunità mancata, ma una vera e propria pagina nera nella ricerca di soluzioni collettive ai problemi dell’umanità e del pianeta”.

Read More

La società civile internazionale a Roma in vista del G7 2017

La società civile internazionale a Roma in vista del G7 2017

Rappresentanti di decine di organizzazioni della società civile italiana – fra cui l’Osservatorio Aids – e internazionale hanno partecipato il 25 e il 26 gennaio scorso a Roma al “CSO G7 Global Taskforce Strategy Meeting” co-organizzato dalla Gcap (Coalizione Italiana contro la Povertà) in vista del G7 che si terrà in Italia a Maggio.

La società civile globale ha presentato agli “sherpa” internazionali, che rappresentano i vari governi, le proprie priorità su tutti i temi che verranno affrontati durante il G7, dall’agricultura e nutrizione allo sviluppo, dalle politiche migratorie alla salute globale, dalle questioni di genere alle priorità dell’Agenda 2030.

Qui il testo presentato dalla Gcap Italia e la parte specifica sulla salute.

gcap2

Foto di Riccardo Moro