Lettera dell’Osservatorio Aids al Vice Ministro Pistelli sull’impegno finanziario dell’Italia per il Fondo Globale Aids, Tbc e Malaria

L’Osservatorio AIDS ha scritto oggi una lettera al Vice Ministro Pistelli, a seguito della sua recente dichiarazione di un ricoinvolgimento finanziario dell’Italia nel Fondo Globale per la Lotta contro AIDS, Tubercolosi e Malaria.

Nella lettera, chiediamo al Vice Ministro un impegno finanziario di 100 milioni di euro per il triennio 2014-2016, come richiesto da 42 parlamentari attraverso una mozione presentata alla Camera dei Deputati il 4 ottobre.

Di seguito il testo della lettera.

Roma, 13 novembre 2013

Alla cortese attenzione di

 

Lapo Pistelli, Vice Ministro degli Affari Esteri con delega alla cooperazione allo sviluppo

 

e per conoscenza:

Giampaolo Cantini, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri

 

 

Oggetto: impegno del Governo italiano per il rifinanziamento del Fondo Globale per la Lotta

contro AIDS, Tubercolosi e Malaria.

 

Gentile Ministro,

 

facciamo seguito con questa nostra lettera alla conferenza del 6 novembre organizzata dal CINI sulla cooperazione internazionale a un anno dal Forum di Milano. Desideriamo ribadire la nostra soddisfazione per l’annuncio da Lei effettuato in quella occasione del ricoinvolgimento finanziario dell’Italia nel Fondo Globale. Il nostro Paese contribuirà così a raggiungere l’obiettivo di 15 miliardi da mettere a disposizione del Fondo Globale nei prossimi tre anni, per consentire un’efficace azione di contrasto alle pandemie.

 

Durante la conferenza, inoltre, Lei ha sottolineato che l’Italia potrà tornare e essere protagonista credibile nel campo della salute globale a livello internazionale. Riteniamo che la credibilità, tuttavia, potrà essere recuperata soltanto se il nostro Paese effettuerà una dichiarazione di impegno finanziario significativo in occasione della conferenza di rifinanziamento del Fondo, che si svolgerà a Washington D.C. il 2 e il 3 dicembre prossimo. Ci appelliamo a Lei, affinché venga tenuta in considerazione la richiesta di formalizzare un impegno finanziario di 100 milioni di euro per il triennio 2014-2016, contenuta nella mozione che l’On. Mogherini ha presentato alla Camera dei Deputati il 4 ottobre e che è stata sottoscritta da altri 41 parlamentari.

 

Un impegno di tale entità rappresenterebbe un contributo rilevante, per consentire al Fondo Globale di continuare a svolgere e ad ampliare gli interventi di lotta contro le tre pandemie. Il rifinanziamento del Fondo è indispensabile per raggiungere un obiettivo che una volta sembrava impossibile: sconfiggere AIDS, tubercolosi e malaria nell’arco della nostra vita.

 

La ringraziamo per l’attenzione che vorrà riservare alla nostra lettera.

 

Stefania Burbo

per l’Osservatorio Italiano sull’Azione Globale contro l’AIDS

 

I numeri del Fondo Globale:

Negli ultimi 10 anni il Fondo Globale è divenuto il principale finanziatore multilaterale nel settore della salute globale, raccogliendo l’82 per cento dei finanziamenti internazionali per la tubercolosi, il 50 per cento per la malaria e il 21 per cento per la lotta contro l’AIDS. Il Fondo Globale finanzia anche il rafforzamento dei sistemi sanitari.

 

Grazie ai programmi sostenuti dal Fondo Globale:

· 5.3 milioni di persone colpite dall’HIV hanno avuto accesso alla terapia antiretrovirale

salvavita

· sono stati distribuiti 340 milioni di zanzariere impregnate di insetticida per la prevenzione

della malaria

· 11 milioni di casi di tubercolosi sono stati diagnosticati e curati

· 2.1 milioni di donne sieropositive incinte hanno ricevuto la terapia antiretrovirale per

prevenire la trasmissione del virus al proprio figlio.