Clara Banya, Gfan Speaker al Civil 7 di Roma

Al Civil 7 anche Clara Banya,  coordinatrice per il Malawi di Icw, comunità internazionale di donne che vivono con l’Hiv (International Community of Women living with Hiv) e speaker di Gfan, network internazionale della società civile a sostegno del Fondo Globale per la lotta all’Aids, alla tubercolosi e alla malaria, di cui l’Osservatorio AiDS – Aids Diritti Salute fa parte.

Banya spiega perché è importante che si prosegua nel sostegno al Fondo Globale per arrivare a eliminare le tre malattie mortali entro il 2030

 

 

La società civile internazionale incontra il Governo italiano e chiede impegni concreti al G7

La società civile internazionale incontra il Governo italiano e chiede impegni concreti al G7

Civil 7, 20-21 aprile 2017, Roma

La società civile internazionale incontra il Governo italiano:
“Abbiamo bisogno di azioni concrete, l’incertezza politica non sia una scusa.
A Paolo Gentiloni e ai Paesi del G7 chiediamo di rispettare gli impegni presi”

Si è svolto il 20 e 21 aprile presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale il Civil 7, l’evento ufficiale dedicato al dialogo tra la società civile internazionale e la Presidenza italiana del G7. Alla due giorni hanno preso parte circa 60 rappresentanti di organizzazioni della società civile nazionali e internazionali provenienti da Italia, Belgio, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti, Paesi Bassi, Cambogia, Malawi, Giordania, Camerun. Le organizzazioni si sono confrontate con 6 esperti tematici dell’Ufficio Sherpa G7  e hanno incontrato il capo dell’Ufficio Sherpa G7/G20 Alessandro Motta e il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova, presente al Civil 7 in rappresentanza del Presidente del Consiglio. A quest’ultimo la società civile ha consegnato le richieste politiche da portare all’attenzione dei Leader del G7 a Taormina sui seguenti temi: sicurezza alimentare e nutrizione, mobilità umana e migrazione, clima e ambiente, aiuto pubblico allo sviluppo, giustizia fiscale, educazione, salute, parità di genere.

Accogliamo con soddisfazione il riconoscimento da parte del Sottosegretario Della Vedova e del Consigliere Motta dell’importante ruolo della società civile nel processo di negoziazione e di consolidamento dei temi del G7commentano i portavoce di GCAP Italia Stefania Burbo e Massimo PallottinoRiteniamo tuttavia che, in vista del Vertice di Taormina, la responsabilità di trovare un consenso su temi che hanno ricadute sull’umanità e sul pianeta ricada innanzitutto sui governi. Oggi constatiamo che mancano disponibilità e iniziativa adeguate”. Read More

Aidos: preoccupante attacco di Trump alla salute sessuale e riproduttiva di donne e ragazze

Aidos: preoccupante attacco di Trump alla salute sessuale e riproduttiva di donne e ragazze

Comunicato stampa

AIDOS con UNFPA per la salute sessuale e riproduttiva e i diritti di donne e ragazze

Roma 5 aprile 2017

AIDOS, che da anni lavora come strategic partner con il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA), esprime la sua preoccupazione e indignazione per la decisione dell’amministrazione statunitense che ieri ha deciso di ridurre di circa 70 milioni di dollari il sostegno annuale a UNFPA, usando come pretesto il cosiddetto emendamento Kemp-Kasten. Il Fondo delle Nazioni Unite lavora in ben 150 Paesi nel mondo per garantire che ogni gravidanza sia desiderata, ogni parto sicuro e che le potenzialità di ogni ragazza siano realizzate, contrastando anche pratiche dannose quali i matrimoni forzati e/o precoci e le mutilazioni genitali femminili.

Read More

“Facciamo-ci del bene, Piemonte e vaccini: il potere dei media sulle scelte di ognuno”

“Facciamo-ci del bene, Piemonte e vaccini: il potere dei media sulle scelte di ognuno”

Uno dei principali obiettivi di Sanità Pubblica è quello di prevenire la diffusione delle malattie infettive. Lo strumento più efficace per farlo sono le vaccinazioni, che negli anni hanno permesso di debellare malattie come il vaiolo e ridurre significativamente il tetano e la poliomielite ma anche l’epatite B, il morbillo, la rosolia, la parotite e malattie batteriche come la meningite. Nonostante il loro successo, oggi la copertura vaccinale in Italia e nel mondo occidentale è in calo.

Read More

La nostra Europa è anche una Tassa sulle Transazioni Finanziarie

La nostra Europa è anche una Tassa sulle Transazioni Finanziarie

Osservatorio Ai.D.S.

 

COMUNICATO STAMPA

Da oltre 30 Paesi europei, 7.000 organizzazioni della società civile, rappresentative delle istanze di più di 100 milioni di cittadini
scrivono a Gentiloni e altri leader UE

Roma 24.03.2017 – Alla vigilia del Vertice di Roma, occasione in cui i Leader dei Paesi UE si apprestano a celebrare il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma e discutere del futuro dell’UE, oltre 7.000 organizzazioni della società civile hanno inviato una lettera congiunta ai leader dei 10 Paesi Membri impegnati da tre anni nel negoziato per l’introduzione di una Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie (TTF). Il futuro dell’UE passa anche dall’adozione di misure come questa che rappresentano una risposta concreta alle istanze dei cittadini sempre più schiacciati da politiche che privilegiano il potere di pochi a discapito del benessere di tutti.

Il Momento è Adesso

Read More

La nostra Europa – Lettera sui valori europei

La nostra Europa – Lettera sui valori europei

L’Osservatorio Ai.D.S. ha aderito alla lettera aperta inviata ai capi di Governo da 162 organizzazioni della società civile.

“Di fronte alla preoccupante narrativa populista e xenofoba che sta caratterizzando il dibattito sulla migrazione in Europa e nel mondo, vogliamo lanciare con questa lettera un appello a voi, leader europei, perché vi facciate portavoce in Europa e nel mondo dei diritti e dei valori che caratterizzano l’Unione Europea ormai da più di 60 anni. Dobbiamo essere uniti nell’impedire che un approccio della gestione dei flussi migratori basato sulla deterrenza e la chiusura delle frontiere denigri e saboti il più ampio progetto europeo” – così si legge nella lettera.

 

Read More