In Uganda legge omofoba calpesta i diritti delle persone gay

In Uganda legge omofoba calpesta i diritti delle persone gay

E’ stata approvata in Uganda nei giorni scorsi una legge che prevede l’ergastolo per le persone omosessuali. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha invitato l’Uganda ad abrogare la nuova legge, che potrebbe portare a violenze e a un incremento dei casi di AIDS. Ban Ki-moon ha chiesto anche al governo ugandese di proteggere tutte le persone dalla violenza e dalla discriminazione.

La società civile ugandese chiede al mondo intero di farsi sentire. Una prima possibilità per farlo è firmare l’appello che si trova a questo link:  www.allout.org/kill-the-bill.